sabato, gennaio 13, 2007

Almeria

Arriviamo freschi e riposati dopo una nottata in pullmann, con una splendida sosta alle tre di mattina nell'area di servizio di Murcia: vuota, triste, bella gente che la frequenta, mavaff! Vogliamo poi ricordare la ssssssssimpatia dell'omino del bar di Almeria: non abbiamo tafferuglieggiato solo perché avevamo troppo sonno, anfame. Teresa e sua mamma ci accolgono veramente come Duca e Principe, immense. Il tempo è così bello che non si può rinunciare: e allora via in macchina fino a Monsul, Playa de los Genoveses. Nicola, Teresa, Ruben (amico di Teresa e attuale erasmus a Torino, grande!) e Celine, mia amica francese che per ora vive ad Almeria.In serata la Cavalcada de los Reyes! Carri allegorici e caramelle lanciate dai carri, si scatena la lotta più crudele per una gelée, udunni!Almeria città carina, paella a casa (buona!), regali, cazzeggio, l'Alcazaba, seratona tra tapas e danze scatenate: sui White Stripes diamo, ovviamente, il meglio di noi, mentre gli spagnoli stanno a guardare come mimiamo Materazzi-Zidane o come alziamo la Coppa! 4 pappine e tutti a casa! (per gli spagnoli le nostre coppe del mondo, per gli juventini... vi ricordate? ahah).

1 commento:

robbie ha detto...

Nicola c'ha veramente la faccia da allupato...