lunedì, marzo 19, 2007

Finalmente FINALMENTE

Cesare Battisti è stato arrestato.
FINALMENTE.
Mi auguro che l'estradizione dal Brasile possa avvenire senza troppi problemi.
Nel 2004 la Francia si decise (dopo 20 anni circa credo) a concedere all'Italia l'estradizione, ma Battisti riuscì a scappare. Ora no.

A me non interessa se Battisti ha ucciso ormai decenni fa. Chi compie un omicidio (lui più d'uno) deve pagare, perché ha privato una persona della vita. Su queste cose non si transige, c'è poco da fare. NESSUNO POTRA' MAI CONVINCERMI DEL CONTRARIO.

Dopo l'effetto annuncio mediatico, speriamo che arrivino anche i fatti, ovverosia la reclusione in territorio italiano.

4 commenti:

arnulfo ha detto...

cuindi tu sei para la pena di morte? disculpa il mio italiano ti saluto

CarCarlo ha detto...

Caro "Arnulfo", il contrario.
Sono contro la pena di morte.
Ma a favore del carcere, quando necessario. Come nel caso di un assassino.

Pietrus ha detto...

Ergastolo, ergastolo, ergastolo.
Invece di farsi 20 anni in carcere, ha vissuto a Parigi, osannato da pseudo-intellettuali, vivendo liberamente, quando in Italia un ragazzo viveva sulla sedia a rotelle con il ricordo del padre ammazzato da questo animale. Adesso applicazione della legge in modo ferreo, senza sgravi o condoni.

P.S.: ma tutti i criminali alla fine li prendono in Brasile ? A questo punto quando qualcuno evade è inutile mettersi a cercare, basta aspettarlo a Rio.

fouine ha detto...

carlo com'è andato il colloquio?